Chi siamo

Comitato Interpartitico per la Regolamentazione della Cannabis


Il 2 novembre 2015 Gioventù comunista, Giovani socialisti, Giovani liberali radicali e ACRT hanno fondato il Comitato Interpartitico per la Regolamentazione della Cannabis.

Obiettivo del comitato è il cambio di paradigma in materia di politica della cannabis in Canton Ticino. L'impegno del comitato è reso necessario dal proibizionismo che produce danni sociali alla salute pubblica e di sicurezza. L'unica soluzione è la regolamentazione, soluzione indicata a gran voce da svariate Commissioni e ricercatori (ACRT, 2014; CCMA, 2014; CFQD, 2014; Rehm & Fischer, 2015).

Nel mondo sempre più paesi stanno adottando politiche di regolamentazione e legalizzazione della cannabis.

Anche in Svizzera ci si sta muovendo. Zurigo, Berna, Basilea, San Gallo, Wintherthur, Bienne e Lucerna propongono modelli di accesso alla cannabis ricreativa con proposte differenziate che prevedono l'apertura di cannabis social club o l'accesso al prodotto in farmacia.

Il Canton Ginevra, ad esempio, tramite l'input della Commission consultative en matière d'addictions, presieduta dall’ex Presidente della Confederazione Ruth Dreifuss, ha raccomandato al Consiglio di Stato ginevrino di chiedere una deroga alla Legge federale sugli stupefacenti (LStup) per autorizzare coltivazione, vendita e consumo di cannabis.







Primo volantino